Category Archives: social network

Le API di Yahoo! per servizi geolocalizzati

Pubblicato da

Non di solo Google si vive. In questo caso anche Yahoo! ha sviluppato un web service molto efficiente che permette di convertire indirizzi in coordinate geografiche e viceversa.
Le API (le interfacce di programmazione per usufruire di questo servizio) sono disponibili dopo aver registrato la propria applicazione.
La chiamata al web service è estremamente semplice. Ad esempio:
ricerca coordinate geografiche partendo dal nome di una strada

http://where.yahooapis.com/geocode?q=1600+Pennsylvania+Avenue,+Washington,+DC&appid=[yourappidhere]

oppure, dato un punto, ricerca del nome della più vicina strada

http://where.yahooapis.com/geocode?q=38.898717,+-77.035974&gflags=R&appid=[yourappidhere]

E’ possibile anche effettuare ricerche per punti di interesse (POI) o  WOEID (Where On Earth ID), un sistema che identifica con un ID, univocamente, qualsiasi locazione sulla Terra.
Insomma una buona base di partenza per un servizio basato sulla geolocalizzazione che sta andando tanto di moda in questo periodo (vedi Foursquare giusto per citare l’esempio più famoso)

Link: Yahoo! PlaceFinder

Fare collage con le foto di Facebook

Pubblicato da

Loupe è un divertente servizio online che permette di creare degli artistici collage con le foto dell’account Facebook, Instagram, Twitter, Tumblr o prese in giro per il web.
L’utilizzo è semplicissimo si sceglie il servizio che si vuole utilizzare e poi la forma da applicare.
L’immagine così formata la si può condividere sui social o salvare sul proprio computer.
Ad esempio ho composto la forma di una mela con le foto trovate sul web circa il giocatore Lavezzi (uno a caso).

Link: Loupe

Seguire tutte la conversazioni social in unico luogo

Pubblicato da

Essere su molti social network favorisce la propria presenza sul web ma non certo una conversazione lineare con chi ci segue / è amico / è collega ecc. ecc.
Il pericolo di perdersi conversazioni è più che concreto.
Avere un’interfaccia pulita e ordinata, in stile Gmail, e condurre conversazioni attraverso un unico pannello di controllo potrebbe essere la soluzione.
O almeno così hanno pensato quelli di FanMix.
Per usarlo basta creare un account e collegare i profili social attraverso una semplice procedura di autorizzazione. Al momento è possibile collegare Facebook (profilo personale ma anche le pagine fan), Twitter e LinkedIN.
Dopo questa operazione, si viene portati in un pannello che si popolerà con le conversazioni. Ovviamente il tutto può richiedere anche molto se le nostre attività social sono state particolarmente intense.
Al termine avremo tutte le conversazioni ordinate temporalmente con delle icone che indicano su quale social sono state condotte.


La disposizione è ancora quella tipica di Gmail con le non lette stipate nella casella “InBox” e le altre divise tra “Priority InBox”, “Important”, “Starred”, “Sent Messages”, “Archive” e “Contacts”.
Quest’ultima cartella è interessante perchè contiene tutti i contatti con cui abbiamo avuto una conversazione ma, nel caso si tratti di un contatto Twitter, mostra anche i suoi follower e il punteggio Klout

Pro: interfaccia molto simile a Gmail ma funzionale e ordinata; buona idea; ideale per continuare le conversazioni cominciate sui social
Contro: tempo di caricamento delle conversazioni; ipossibilità di creare filtri e cartelle personalizzate; perdita del coinvolgimento social

Link: FanMix

Chill: il Pinterest con i video

Pubblicato da

Pinterest è uno dei social network del momento. Sta avendo un successo incredibile pensando che ancora si tratta di un’applicazione a inviti.
Nella percezione di molti è un luogo virtuale d’elite in cui si condividono immagini ma in maniera più sofisticata, originale e “intima” (rispetto a Facebook o a Flickr).
Sulla scia di questo successo è nato Chill che altro non è che un Pinterest ma fatto con i video.
Chill è già aperto a tutti. Infatti basta avere un account Facebook per poter accedere.
Avrà successo come Pinterest? O sarà fagocitato da un servizio tipo i canali di YouTube? Vedremo

PS: anche Pinterest permette di “pinnare” video ma è una sezione un po’ separata dal resto. Chill invece è dedicato solo a questo

Link: Chill

Controllo minori su Facebook

Pubblicato da

I social network sono un must anche per i più piccoli, un modo per far parte di una community e per esprimere sé stessi nella transizione verso l’età adulta.
Nei social network, è inutile negarlo, si annidano anche molte insidie. Bulli, pedofili e altri malintezionati possono cercare (e ottenere) l’amicizia di un minore e da lì circuirlo o, peggio, perseguitarlo.
Esiste un servizio online, chiamato Minor Monitor, che permette di monitorare un profilo ed emette un “alert” ogni volta che si verifica una condizione. Pubblicazione o citazione all’interno di una foto, richiesta di amicizia da parte di qualcuno molro più grande o con pochi conoscenti reciproci, parole sconce ecc.
Ovviamente per attivare il servizio lo si deve fare concedendo all’applicazione l’accesso completo all’account del minore.
Quindi, come sempre, è meglio parlarne e condividere questa scelta.
Non si “irrompe” nella privacy del minore, non si leggono tutti i messaggi o si vedono tutte le foto. Semplicemente l’adulto riceve delle segnalazioni nei casi sospetti.
Potrebbe essere un compromesso accettabile.
Minor Monitor è un servizio in lingua inglese e potrebbe funzionare in maniera parziale sugli account italiani.

Link: Minor Monitor

Fare un backup delle proprie attività social

Pubblicato da

Backupify è un servizio online che permette di fare backup di sicurezza dei propri profili social o delle Google Apps.
Fino a 3 accounts e 1 GB di spazio Backupify è gratuito, oltre ci sono un paio di piani a pagamento.
Cambi di policy, furti di dati o di identità, hackeraggi vari possono mettere in serio pericolo tutti i dati che immettiamo nei social o che abbiamo nella app di Google (come ad esempio GMail).
Backupify potrebbe essere una risposta di sicurezza a questi problemi.
E’ vero che spesso già esistono nei social e nelle app dei tool per creare copie di backup dei nostri dati ma Backupify fa tutto questo automaticamente e quotidianamente.

Link: Backupify

Creare copertine attraenti per la nuova Timeline di Facebook

Pubblicato da

Leggevo proprio oggi l’articolo su Ninja Marketing sulle 40 copertine di Facebook più creative che i redattori erano riusciti a trovare.
Quando la timeline di Facebook sarà disponibile a tutti, ci sarà una corsa a rendere l’immagine di apertura, chiamata copertina, la più sfiziosa e creativa possibile.
Per chi non ha tempo o non ha voglia di cimentarsi con i programmi di fotoritocco può sempre rivolgersi a servizi online come CoverCanvas.
Dando l’accesso al proprio account su Facebook, questo tool online permette di creare dei collage sfiziosi attingendo alle foto del profilo oppure crea artwork sfiziosi con soggetti preimpostati tra cui scegliere.
Il risultato è carino.
Dato che l’accesso che si concede è abbastanza ampio (invio email, pubblicazione status ecc.) consiglio, dopo aver usato l’applicazione, di toglierla da quelle autorizzate

Link: CoverCanvas

Bottone “ricevi gli aggiornamenti” di Facebook

Pubblicato da

Forse a qualcuno sarà sfuggito che da un po’ è possibile ricevere gli aggiornamenti (contenuti pubblici) di una persona su Facebook anche se non si è amici.
Insomma qualcosa che somiglia tremendamente a Twitter.. ma diciamolo a bassa voce.
E’ possibile creare un pulsante/bottone da mettere sul proprio sito per promuovere questo tipo di relazione invece che la classica richiesta di amicizia.
Il codice generato nell’apposita pagina è in forma HTML5, XFBML o il semplice IFRAME (consigliato per i meno esperti). Ed ecco il risultato:

Sinceramente non so se utilizzerò questo bottone ma sapere che esiste e sapere come si crea non è mai un male 🙂

Link: Genera bottone “ricevi aggiornamenti” su Facebook

Facebook: Social Fixer è l’estensione per browser definitiva!

Pubblicato da

Social Fixer è un’estensione per browser disponibile per Firefox, Chrome, Opera e Apple Safari che migliora l’esperienza d’uso di Facebook
Originariamente basata sulla libreria javascript Greasemonkey, l’estensione si è evoluta fino ad essere un programma indipendente (seppur sempre basato su js).
Dopo l’installazione, se entriamo in Facebook, vedremo che è stata aggiunta un’icona vicino il pulsante del nostro profilo: potremo sempre accedere da lì alle impostazioni di Social Fixer.

Inoltre partirà un tutorial che ci guiderà lungo le numerose funzionalità dell’estensione.
Consiglio, all’inizio, di lasciare le impostazioni di base per spratichirsi con tutte le funzionalità.

Tra queste salta subito all’occhio che accanto ad ogni post, al passagio del puntatore, compaiono delle icone che ci permetteranno la gestione dello stesso.


Rispettivamente: informazioni di debug, ricerca con Google, aggiunta dell’app, marca come letto e non farlo comparire anche se ci saranno commenti, marca come letto e nascondi fino a quando non ci saranno commenti

Oltre al singolo post sarà possibile controllare tutto lo stream nella pagina grazie alla toolbar presente in testa.

La pagina principale, inoltre, è suddivisa in tab a seconda delle applicazioni da cui provengono i post (finalmente possiamo nascondere/ignorare facilmente le notifiche dei giochi!!).

Durante il primo wizard è anche possibile scegliere molte impostazioni che riguardano la chat.
Personalmente non la uso mai ma tramite Social Fixer si possono settare con estrema semplicità le opzioni più comuni come icone piccole, notifiche ecc.

Una delle esperienze più sorprendenti di Social Fixer è la scelta del tema da applicare all’interfaccia Facebook.
Il look  può essere modificato completamente scegliendo (per adesso) tra una decina di temi.
A mio avviso il tema più carino è quello chiamato “desktop”

Altra chicca è quella data dalla possibilità di disabilitare la maggior parte dei pannelli che si trovano sulla colonna di destra: effettivamente non sono tutti necessari.
Ma, se non se ne hanno abbastanza, si può aggiungere un “Friend Tracker” che ti avvisa quando qualcuno cancella la tua amicizia.

Le funzionalità di Social Fixer non si fermano qui ma elencarle tutte leverebbe il gusto di scoprirle, inoltre sono continuamente rilasciati miglioramenti e implementazioni (attualmente siamo arrivati alla versione 6.21).
Consigliatissimo per smanettoni e non.

Link: Social Fixer