Tag Archives: Hack

Windows Vista e Barra degli Strumenti di Windows Media Player

Pubblicato da

Windows Vista e Barra degli Strumenti di Windows Media Player

Da pochi giorni e per “curiosità” ho installato Windows Vista Business sul mio PC… Fra i vari problemucci che mi sono trovato a risolvere ce n’è anche uno un po’ “strano”:
attivando la Barra degli Strumenti di WMP in modo da avere i controlli a disposizione una volta ridotto ad icona… non succedeva assolutamente nulla!!! Ritornando sul menu di attivazione della barra non trovavo più il segno di spunta messo in precedenza.
Dopo un po’ di ricerche ho scoperto che il problema è dovuto ad una libreria (wmpband.dll). Per risolverlo basta de-registrarla e quindi registrarla nuovamente.
Per far ciò bisogna digitare e lanciare singolarmente, e nell’ordine riportato, le stringhe in basso all’interno del prompt dei comandi con diritti di amministratore:

regsvr32 /u “%Programfiles%\Windows Media Player\wmpband.dll”
regsvr32 “%Programfiles%\Windows Media Player\wmpband.dll”

[scritto da Giuseppe Mauro – Sistemista Unix/Microsoft]

Link: Windows Vista

Copiare i messaggi di errore

Pubblicato da

Copiare i messaggi di errore

Windows non è un sistema operativo perfetto. E su questo non ci piove.
I messaggi di errore che talvolta compaiono in finestre di tipo “dialog” ci servono per sapere che tipo di problema ha prodotto l’interruzione o il non avvio di un servizio o un programma.
Se vogliamo chiedere aiuto in un forum o sul blog di un (cof cof) consulente informatico è importante riportare l’esatto messaggio visualizzato.
Per riportarlo non tutti sanno che, al momento della visualizzazione del messaggio, possiamo copiarne il testo semplicemente con la combinazione CTRL+C e poi incollarlo in un documento di testo con CTRL+V.

Per vedere se funziona sulla tua versione di Windows basta che da “Esegui…” digiti un qualsiasi comando (il classico “pippo” ad esempio). Comparirà una finestrina di errore.
Prova a copiare e incollare.

[via un vecchissimo post]

Linux avviabile da USB

Pubblicato da

Linux avviabile da USB

Una tip sintetica per creare distribuzioni Linux avviabili da periferiche USB (penne, hard disk ecc.).
Scaricare e installare UNetbootin (va bene sia per Windows che per Linux) e scaricare la versione iso (l’immagine cd) della propria distribuzione Linux preferita (nel link le distribuzioni supportate). Seguire le istruzioni come da figura.

Ovviamente bisogna settare il BIOS della macchina per eseguire il primo boot da USB (se possibile)

Link: UNetbootin

Scaricare ebook da Book Google Search

Pubblicato da

Scaricare ebook da Book Google Search

Questo è un post su richiesta. Infatti mi è stato posto il problema di poter scaricare un ebook da Book Google Search (o Google Ricerca Libri) .
Molti degli ebook presenti nel database  non sono scaricabili ma solo consultabili online.
Stavo desistendo fino a quando non ho trovato Google Boook Downloader.

Il suo funzionamento è molto semplice anche se richiede che sia installato il Framework .NET 3.5

  • Avviare l’applicazione.
  • Incollare il codice del libro che si vuole scaricare.
  • Premere il pulsante “Check”. Tutte le pagine disponibili sono recuperate.
  • Premere il pulsante “Download entire book”. Tutte le pagine vengono scaricate. Potrebbe volerci un po’.
  • Premere il pulsante “Save entire book as…”. Tutte le pagine scaricate vengono salvate. Anche qui un po’ di pazienza.

Link: Google Boook Downloader

2 segnalazioni su novità Gmail

Pubblicato da

2 segnalazioni su novità Gmail

…non tanto novità, a dire il vero, ma solo adesso ho potuto darci uno sguardo.
Si chiamano Multiple inboxes e Gmail Offline.
Cliccando sull’icona di Gmail Labs 2 segnalazioni su novità Gmail si possono attivare entrambe le opzioni.

La prima serve per poter dividere  Gmail in più finestre con all’interno, ad esempio, la propria posta inviata, quella arrivata a o da un particolare indirizzo, quella contrassegnata ecc.
Per chi ha schermi grandi (e comunque wide) è una bella comodità poter sfruttare tutto lo spazio disponibile.

Il secondo era un cruccio che avevo da tempo. Cosa succederebbe se avessi bisogno di consultare urgentemente una email ma, per un qualsiasi motivo, non riesco a connettermi a internet (Gmail è la mia posta principale)?
Non volendo usare le procedure un po’ macchinose con Thunderbird e Outlook, si può sfruttare il motore  Google Gears per questo Gmail Offline. Attenti solo a quanto scaricate! Io ho scaricato la posta di 3 giorni e mi sono arrivati 4000 messaggi.

Link: Multiple Inboxes e Gmail Offline

About:Firefox. Lista delle informazioni e curiosità nascoste.

Pubblicato da

About:Firefox. Lista delle informazioni e curiosità nascoste.

E’ un post a livello di curiosità riguardo al mio browser preferito: Mozilla Firefox.
Ci sono alcune informazioni nascoste e altri easter egg (letteralmente uova di Pasqua ma sono le sorprese che gli informatici amano inserire nei loro lavori) richiamabili attraverso dei comandi da digitare nella barra degli indirizzi di Firefox. O cliccando sui link dell’elenco

  • about:
    informazioni generali sulla release di Firefox
  • about:about
    fa riferimento ad una pagina html con tutti gli about (solo in Mozilla Suite/SeaMonkey)
  • about:blank
    una pagina bianca.. che ti aspettavi?
  • about:buildconfig
    la configurazione iniziale di Firefox
  • about:cache
    un’occhiata a quello che c’è in cache (ma anche allo spazio occupato, alla posizione, ecc.)
  • about:cache-entry
    come il precedente ma analizza un particolare elemento. Ha bisogno di parametri aggiuntivi
  • about:config
    è l’interfaccia per modificare le preferenze dell’utente
  • about:crashes
    l’elenco dei crash e delle segnalazioni inviate
  • about:credits
    la lista delle persone che hanno contribuito a Firefox
  • about:license
    ovviamente informazioni sulla licenza con cui è rilasciato Firefox
  • about:logo
    indovinate un po’ che si vede?
  • about:mozilla
    … dal primo libro di mozilla
  • about:neterror
    assolutamente non cliccate qui sopra! 😀
  • about:plugins
    l’elenco dei plugin installati
  • about:robots
    forse il più divertente

Decrittare hash MD5

Pubblicato da

Decrittare hash MD5

Un modo molto diffuso di conservare le password in un database è quello di criptarle secondo l’algoritmo MD5 (Message-Digest algorithm 5).
Questo algoritmo permette di creare stringhe alfanumeriche di lunghezza fissa secondo il principio one-way, ossia non esiste un algoritmo inverso che possa far risalire dalla stringa all’originaria parola o frase o stringa.
Allora non è possibile scoprire cosa c’è dietro a un hash? Non sempre.
Online ci sono parecchi database che raccolgono hash con il loro significato originario.

Per curiosità sono andato su un sito dove c’è un generatore online di hash MD5 (http://md5-hash-online.waraxe.us/) ed ho inserito “ciaomamma” tutto attaccato.
Poi sono andato sul più grande database online di hash MD5 che è md5.rednoize.com (attualmente più di 53 milioni di hash) e la stringa è stata beccata all’istante.

Ho fatto un altro tentativo col mio cognome “gandrus” e non è andato a buon fine… e ci mancherebbe, nel mondo siamo una decina!
I cognomi “esposito” e “brambilla” hanno avuto più fortuna.
Insomma non è possibile decrittare una stringa MD5 ma un tentativo con questo database si può sempre fare.

Link: md5.rednoize.com

Link in menù pagine di WordPress

Pubblicato da

E’ più difficile da spiegare che da fare e vedere.
In WordPress spesso si utilizzano menù di pagine che contengono delle sottopagine (vedi figure sottostanti)

Link in menù pagine di Wordpress

Menù chiuso

Link in menù pagine di Wordpress

Menù aperto con sottopagine

Le pagine “Qualità”, “Ambiente” ecc. sono figlie di “Servizi” che deve essere, per forza, un’altra pagina.
Invece io volevo che “Servizi” nel menù fosse solo un’area attiva per far comparire gli altri link, senza dover creare tutta una pagina col testo, le immagini ecc.
Ho risolto grazie ad un plugin che si chiama “Page Links To” la cui funzione originaria è quella di creare dei link, nel menù delle pagine, a risorse esterne.
In pratica, questo plugin crea un campo personalizzato nell’area Gestione Pagina in cui si può indicare l’URL cui si vuol far puntare il link. Qualunque esso sia, anche esterno.
Nel mio caso non volevo farlo puntare a niente, quindi nel campo ho inserito semplicemente

javascript:void(0)

In questo modo il link, anche se cliccato, non ha altro effetto che aprire le sottopagine.

Link: Page Links To

Schermo blu: cosa fare quando Windows va in crash?

Pubblicato da

Schermo blu: cosa fare quando Windows va in crash?

Qui su il temutissimo schermo blu della morte (BSoD) che ogni tanto compare quando in Windows c’è un errore che impedisce il regolare funzionamento del sistema operativo.
Le cause che portano all’errore possono essere tante e non è sempre semplice scovarle.
Una delle più frequenti è il malfunzionamento della RAM. Questa può essere difettosa anche da nuova oppure guastarsi nel tempo.
Come facciamo a testare la RAM?
Ci sono parecchi tool in giro ma uno dei più semplice da utilizzare è Windows Memory Diagnostic.
Per poterlo usare si deve avere a disposizione o un lettore floppy (sulle mie macchine lo faccio ancora installare) o un lettore cd.
Una volta scaricato, installato e avviato il programma questo ci permette di creare un floppy o un cd avviabile che effettua una diagnostica completa della RAM.
Ovviamente, dopo che è stato creato il floppy o il cd è importante settare da bios che il boot avvenga privilegiando uno di questi drive (se non sai come si fa clicca qui).

Link: Windows Memory Diagnostic

Gmail: alcuni miglioramenti

Pubblicato da

Se utilizzate la versione inglese di Gmail ( per convertire da quella in italiano basta selezionare Opzioni->Lingua->English(US) ) potete accedere a molte nuove funzioni realizzate dai Labs di Google.
Per attivare queste nuove opzioni bisogna andare in Settings->Labs e checkare le nuove funzionalità desiderate. Ne segnalo due.

La prima  si chiama ‘Superstars‘ e permette  di avere un maggior numero di icone per rendere speciale un messaggio

Gmail: alcuni miglioramenti

In questo modo un messaggio può distinguersi dagli altri anche all’interno dei selezionati.

Un’altra interessante è quella che permette di aggiungere la faccina alla chat inclusa in Gmail

Gmail: alcuni miglioramenti

Se il vostro interlocutore non ne possiede, è sempre possibile suggerirgliene una

In genere, se non si hanno troppe difficoltà con la lingua, è sempre meglio utilizzare la versione inglese di Gmail in modo da godere subito di tutti i miglioramenti sviluppati da Google.