Tag Archives: plugin

WordPress: usi sistemi di caching per WordPress? Aggiornali subito!

Pubblicato da

wordpress-logo

E’ di questi giorni la notizia che nei popolari sistemi di caching per WordPress

  • WP Super Cache
  • W3 Total Cache

siano state individuate gravi falle che permettono ad un utente remoto di eseguire codice (Remote Code Execution).
Sembra, addirittura, che non basti neanche tenere disattivati i plugin.
Gli autori dei plugin hanno rilasciato abbastanza velocemente gli aggiornamenti necessari per correggere la vulnerabilità.
Il consiglio è o di aggiornare subito o di cancellare i plugin

Link: W3 Total CacheWP Super Cache

Plugin sicurezza per Internet Explorer e Firefox

Pubblicato da

G Data CloudSecurity è un plugin per i browser Internet Explorer e Firefox che impedisce lo scaricamento di noti malware e la navigazione preso siti fasulli (phishing).
E’ un’applicazione semplice ed efficace se si conta che la maggior parte delle minacce per l’integrità del pc viene dalla navigazione web.
Non richiede l’installazione o l’aggiornamento di liste perchè funziona con la tecnologia “cloud”, nè alcuna configurazione.
Il particolare importante è che questo plugin può funzionare anche abbinato ad un antivirus desktop tradizionale e non impatta sulla velocità di navigazione.

Link: G Data CloudSecurity

WordPress: caricamento veloce della pagina con jQuery Image Lazy Load

Pubblicato da

I blog su base WordPress possono caricarsi molto più velocemente se le immagini presenti nella pagina si caricano solo se rientranti nell’area visibile.
E’ indubbio che un blog con molte immagini sia più attraente di uno di solo testo ma, ovviamente, non bisogna esagerare.
Il successo di un blog può portare ad un consumo di banda notevole con conseguente rallentamento nel caricamento delle varie pagine.
Un plugin di jQuery permette di avviare il caricamento delle immagini solo se nel FOCUS della pagina …ed ecco l’immancabile plugin omologo di WordPress.
Tra i tanti (ce ne sono anche a base MooTools e Yahoo framework) ho scelto jQuery Image Lazy Load

Link: jQuery Image Lazy Load

Velocizzare il blog: l’opzione CDN

Pubblicato da

CDN sta per (Content Delivery Network) ed è una metodologia di erogazione dei contenuti di una risorsa web come un blog, un sito o un portale.
Nel caso in cui il traffico verso una di queste risorse diventi molto intenso (diciamolo, il sogno di tutti i possessori di un sito), si può andare incontro a rallentamenti nella visualizzazione delle pagine.
I motivi possono essere diversi: saturazione della banda passante del server, eccessivo carico sulla CPU, poca RAM ecc.
Una soluzione efficace è quella di demandare l’erogazione di un contenuto statico, come ad esempio un’immagine, ad un server terzo.

Esistono soluzioni commerciali (Akamai, Limelight) che sono abbastanza impegnative dal punto di vista economico ma che permettono di avere una spesa dimensionata alla popolarità di un sito. Più utilizzi la banda, più paghi.

CDN serve anche per siti di medie e piccole dimensioni
? Premesso che un CDN professionale come quelli citati sarebbe inutile, se ne esistesse uno gratuito ci sarebbero in ogni caso pro e contro.
I pro sono che i siti ospitati su hosting economici potrebbero vedere molto incrementata la velocità di caricamento delle pagine. Quasi a livello di un hosting professionale.
I contro, a mio parere, sono qualche controindicazione di tipo SEO (il bot potrebbe non digerire il fatto che i contenuti provengano da fonti diverse, soprattutto se non ti chiami Repubblica.it) e il fatto di dipendere da un servizio che può essere chiuso o regolamentato diversamente quando abbiamo fatto pieno affidamento su di esso.

Il plugin per WordPress che segnalo si basa sul CDN di Coral, una società che offre gratuitamente i propri servizi. Dopo l’attivazione, si potrà scegliere quale dei contenuti statici del proprio blog si vorranno “terzializzare”. Il plugin aggiungerà al nome host dei file l’estensione .nyud.net forzando quindi il browser del visitatore a fare la richiesta dalla rete Coral.

Link: Free CDN per WordPress

Monitorare le performance di WordPress con WP Tuner

Pubblicato da

Abbiamo già parlato di alcuni plugin per velocizzare WordPress ma, per scoprire le cause della lentezza di un blog basato su WordPress, dovremmo avere un tool che ne misuri le performance individuando DOVE sono le debolezze.
Ci viene incontro l’ennesimo plugin, chiamato Wp Tuner, che analizza le performance di WordPress in ogni suo aspetto.
Si va dal tempo di esecuzione delle query a quello di generazione della pagina, dall’uso della memoria al carico della CPU.
Una volta attivato il plugin avremo in fondo alla pagina, visibile solo agli amministratori del sito, il report completo delle performance.
Un modo semplice e dettagliato per avere il polso di quello che succede nella nostra installazione WordPress.

Link: WP Tuner

WordPress più veloce con Autoptimize ma attenzione alla cache

Pubblicato da

A gennaio lessi l’interessante post di Andrea Pernici su come ottimizzare WordPress per renderlo più veloce.
Tra i vari plugin consigliati mi colpì Autoptimize perchè non lo conoscevo anche se includeva in un unico tool molti ottimizzatori che utilizzavo separatamente.
E’ chiaro che la gestione di un unico plugin con un’unica interfaccia è molto più semplice che gestire e calibrare diversi strumenti.

Autoptimize si rivelò prodigioso con questo blog, passando da valori di banda impegnata medio-alti (in rapporto al fatto che non ci sono chissà quali immagini o download da effettuare)

a questi altri valori


a parità di numero di visite un risparmio di banda dell’ordine del 25%
Notavo anche l’incremento delle pagine (dovuto alla cache?) e il leggero calo di hits.

Il problema di Autoptimize è che non cancella automaticamente la cache accumulandosi all’infinito.
Ce ne s’accorge quando escono valori sballatissimi tipo questi


E’ quasi superfluo dire che il 18 marzo sera ho svuotato la cache ritornando a valori normali.
Appena ho un attimo di libertà vorrei modificare il plugin per aggiungere la possibilità di svuotare la cache appoggiandomi al cron.
Per il resto, si tratta di un ottimo tool che permette di velocizzare il caricamento delle pagine di WordPress anche quando non è stato fatto a monte un lavoro di ottimizzazione.

Link: Autoptimize

WordPress Exploit Scanner: un plugin per blindare WordPress

Pubblicato da

E’ ovvio, più diventa complesso un sistema più è probabile che ci siano delle falle per farlo cadere (o introdurvisi).
E’ il caso di un blog su piattaforma WordPress che in breve, normalmente, diventa un coacervo di plugin sicuramente utili ma complessi e, in teoria, vulnerabili.
Per togliersi qualche pensiero potremmo utilizzare periodicamente WordPress Exploit Scanner.
Come il nome lascia intuire, il plugin cerca all’interno del filesystem o del db codice malevolo senza rimuovere niente ma semplicemente effettuando una segnalazione.

Dopo averlo installato e attivato, per accedere alla pannello di controllo del plugin basterà cliccare sul link sotto “Bacheca”

e selezionare le opzioni che vengono offerte, in base alla profondità che vogliamo dare alla nostra indagine.

E’ possibile anche selezionare quanta memoria RAM vogliamo allocare per il processo e la dimensione massima dei file da scansionare.

Link: WordPress Exploit Scanner

WordPress: in palio 3 licenze gratuite per Global Translator PRO

Pubblicato da

gtprologo
E’ uno di quei plugin che definirei essenziali per i blog basati su WordPress e che hanno l’ambizione di diffondere i propri contenuti oltre confine.
Global Translator esiste in due versioni. Una gratuita, che è anche quella utilizzata da questo blog, ed una PRO, a pagamento.
Entrambe le versioni sfruttano servizi online (come Google Translator) per tradurre all’impronta le pagine del proprio blog.

I vantaggi di un aiuto del genere sono indubbi anche perchè, dopo poco, è possibile notare all’interno delle proprie statistiche di accesso un incremento dovuto ad accessi da paesi prima preclusi. Il motivo è dovuto anche al fatto che Google indicizza le pagine tradotte.
Il creatore del plugin ha deciso di promuovere un contest (come lo chiama lui) o, meglio, un concorso in cui mette in palio 3 licenze gratuite della versione PRO.
I vantaggi della versione PRO sono molteplici: dall’eliminazione del link al sito del programmatore, al supporto, al caching delle pagine tradotte basato su database.

Link: Pagina del concorso

WordPress: articoli relativi con immagine

Pubblicato da

La funzionalità per mostrare gli articoli relativi in WordPress è utile ma manca di un po’ di appeal.
Sto provando questo widget, installabile come un comune plugin di WordPress, di LinkWithin che crea delle finestre di anteprima con immagine per segnalare gli articoli relativi a quello che si sta leggendo.
L’effetto è carino ma manca la possibilità di personalizzare la lingua e il numero di articoli relativi da visualizzare.

Link: LinkWithin

Plugin Firefox per usare Google Earth

Pubblicato da

Finalmente. Le mappe di Google sono uno strumento eccezionale sia di lavoro che di svago ma Google Earth è, scusate il gioco di parole, un altro pianeta!
Da oggi è possibile utilizzare Google Earth direttamente nei browser Firefox 2+, IE6 e IE7, solo per Windows.

Basta scaricare questo plugin per poter non solo vedere le mappe 3D di Google Earth ma anche per personalizzarle inserendo marcatori e linee. Da oggi quindi la possibilità di inserire con una sola linea di codice mappe come questa qui sotto (è un’immagine ma gli esempi di integrazione sono descritti qui)