Tag Archives: mp3

Estrarre audio da video

Pubblicato da

Avrei potuto chiamare questo post anche “video in mp3” visto che l’uso maggiore che se ne fa è quello di estrarre musica dai video più o meno legalmente presenti su YouTube e similari.
Pazera Free Audio Extractor è un software portatile (quindi che non necessita di installazione) che estrae la traccia audio da file video (sono supportati i formati AVI, FLV, MP4, MPG, MOV, RM, 3GP, WMV, VOB e altri) convertendola in file, appunto, audio (MP3, AAC, AC3, WMA, FLAC, OGG o WAV).
Il particolare importante è che nell’operazione di estrazione non c’è alcuna perdita di qualità rispetto alla traccia originaria.
E’ possibile personalizzare le opzioni di estrazione ma, per semplificare il lavoro, è possibile selezionare dei profili preimpostati.

Link:Pazera Free Audio Extractor

Regolare il volume negli mp3

Pubblicato da

Nel titolo ho omesso di dire “.. se non si dispone di un software avanzato di editing audio”.
Capita spesso di avere degli mp3 che hanno livelli di volume diversi tra di loro. Un po’ perchè la loro provenienza non è omogenea e un po’ perchè è uso sempre più diffuso quello di ricavare gli mp3 da video scaricati da YouTube.

Esiste un software che si chiama MP3Gain che assolve alla sola funzione di regolarizzare il volume di un mp3, confrontando diversi file e calcolando grazie all’algoritmo Replay Gain come sia sentito da un orecchio umano .

MP3Gain non decodifica e poi ricodifica il file ma semplicemente ne regola i picchi di volume uniformandoli tra loro.
Il “Target Normal Volume” consigliato è 92.0 dB.

MP3Gain permette una piccola post-produzione che in molti casi vale la pena di fare per godere di un buon ascolto.

Link: MP3Gain

Rippare, gestire ed ascoltare musica con MusicBee

Pubblicato da

Winamp, Windows Media Player e, per altri motivi, il Nokia Ovi Player sono presenti sui pc di molti utenti che vogliono ascoltare musica.
Alternative valide e gratuite ce ne sono. Una di queste si chiama MusicBee.
MusicBee non solo permette di ascoltare numerosi formati audio (MP3, FLAC, Vorbis, WMA su tutti) ma anche di gestire enormi collezioni di file, aiutando a fare ordine e classificare.
Nel software sono incluse funzionalità di tagging e auto-tagging attingendo le informazioni da più database online (copertine comprese).
Caratteristica interessante è quella di poter creare playlist di MP3 anche direttamente da web, ascoltando file ospitati in blog e portali.
Sono presenti anche funzionalità di ripping da cd e di sincronizzazione di file e playlist tra diversi supporti (comprese penne USB e dispositivi Apple).

Un buon prodotto non particolarmente invadente ed esigente dal punto di vista delle risorse richieste.

Link: MusicBee

Scaricare tutta la musica che si vuole (legalmente)

Pubblicato da

Puniz.com è semplice nell’utilizzo.
Si cerca una canzone tramite il motore di ricerca che interroga anche (ma soprattutto) l’enorme database di materiale presente su YouTube.
La canzone viene cercata tra le migliaia di video presenti.
Istantaneamente la canzone viene convertita in mp3 (ma è possibile scaricare anche la versione per cellulare 3GP, per lettori flash FLV o lettori multimediali MP4).

Ecco qua: tutta la musica disponibile su web in maniera legale e immediata.
La qualità è però un altro discorso.

Link: Puniz

Tagliare mp3 online

Pubblicato da

Esistono molti strumenti software per modificare una traccia mp3.
Generalmente si desidera estrarre un brano dal mp3 per renderlo una suoneria per i cellulari.
Quindi, per effettuare un’operazione semplicissima dovremmo cercare un freeware su internet, installarlo e capirne il funzionamento.

Molto più semplice utilizzare un servizio online come Mp3cut (carino in logo). Più semplice e, soprattutto, senza installare niente.
Il funzionamento è lineare

  • si invia l’mp3
  • si posizionano gli sliders per indicare inizio e fine del brano
  • si clicca per avviare la procedura e scaricare l’mp3 risultante

Link: Mp3cut

5 consigli per la sicurezza online a Natale.

Pubblicato da

truffe

Natale è a un mese circa di distanza e sulla Rete circolano pericoli che possiamo considerare “a tema”.
Ecco qualche suggerimento per aiutare a tenere gli occhi aperti

  1. MP3 e sfondi natalizi: se avete i vostri “fornitori” di sfondi per il desktop e di MP3 per vario uso, non cambiate. Soprattutto gli archivi (zip, rar, 7z ecc.) nascondono insidie allo scompattamento. E’ inutile che citi i file eseguibili (.exe) no?
  2. Cartoline natalizie: anche questi siti possono convincere l’utilizzatore a scaricare programmi fraudolenti per, ad esempio, inviare con più facilità gli auguri di Natale. Non installate niente se non siete più che sicuri.
  3. Finti siti benefici: purtroppo c’è anche chi approfitta dello spirito giusto per lucrare sulle disgrazie reali. Siti sulla ricerca sul cancro, sui bambini abbandonati, sull’assistenza ai malati. Non c’è branca della beneficenza che non sia utilizzata per rubare soldi. Prima della donazione fate qualche ricerca con Google.
  4. Aste online: con pochi euro vi aggiudicate il telefonino dei vostri sogni? Potrebbe rimanere tale, un sogno. Siti di aste che nascono come funghi per poi sparire il giorno dopo. Cercate nelle informazioni del sito di capire da chi state comprando e come la transazione viene tutelata. Mettere il nome del sito in Google può essere sempre illuminante. Anche la totale assenza di informazioni dovrebbe mettervi in guardia.
  5. Notifiche via email da parte di corrieri (UPS, DHL, SDA ecc): vi arriva un’email in cui venite avvisati che un pacco è in giacenza a vostro nome. Non verrà inviato fino a quando non fornirete il numero di carta di credito per verificare la vostra identità.  I corrieri non chiedono carte di credito per email.

Liberamente ispirato da un articolo su Cnet

Link: McAfee warns about ’12 Scams of Christmas’

Tagliare, ridimensionare file video

Pubblicato da

freevideocutter

Mi è capitato di dover togliere delle “parti morte” dal filmato di una lezione universitaria registrata tramite videocamera.
Premettendo che il miglior tool rimane VirtualDub , un programma semplice che consiglierei a chi non ha bisogno di troppe opzioni è Free Video Cutter.
Lavora con MPEG 1/2, MPEG4, DivX, Xvid, AVI, WMV, Quicktime MOV, Flash video ossia praticamente tutti i formati video più diffusi. Accetta anche gli MP3.

Usarlo è semplicissimo grazie al sistema di thumbnail, che permette di visualizzare istantaneamente a che punto del video ci si trova, e alla presenza di due “levette” virtuali che determinano inizio e fine del filmato. Insomma, un’interfaccia grafica ben realizzata che rende operativi in pochi istanti.
Consigliato.

Link:  Free Video Cutter

Convertire i cd in mp3

Pubblicato da

cdtomp3free

Oggi volevo segnalare un programma gratis che estrae tracce dai cd audio e li converte in MP3: Free CD to MP3 Converter 3.0.
Lo so. L’argomento è un po’ trito e ritrito ma una veloce ricerca su internet mostra chiaramente che non ci sono poi tantissimi programmi gratuiti che fanno questo e quelli che ci sono si perdono dietro interfacce poco user-friendly.
Mi è piaciuto questo programma perchè fa quello che dice. Estrae (rippa, da ‘to rip’) la traccia dal cd, in formato WAV, e lo codifica in MP3 (versione LAME).
Il tutto con due clic.
Il programma accede anche al database online CDDB così che sia l’album che le canzoni vengano automaticamente nominate.

I formati di esportazione sono anche WMA e OGG.
E’ possibile anche registrare file audio direttamente tramite l’interfacccia in MP3, OGG, WAV o WMA.
L’unica seccatura può venire dalla continua richiesta di registrazione all’avvio del programma.
E’ un freeware ma sia la registrazione che la donazione libera sono gradite dagli sviluppatori.

Link: Free CD to MP3 Converter 3.0

Spezzare MP3 e OGG senza ricodificare

Pubblicato da

Mp3splt è un’utility freeware multi-piattaforma che suddivide in porzioni un brano sia esso codificato in MP3 che nell’ottimo OGG Vorbis.
La comodità è data dalla velocità del software che opera sul file già codificato.
I modi per suddividere il brano sono vari. Lo si può fare manualmente oppure automaticamente individuando i momenti di silenzio all’interno della traccia (è possibile regolare il livello che si può definire di “silenzio”).
E’ possibile anche scaricare dai database online le informazioni sull’intero album. Questo è utile per quegli album che sono convertiti in un singolo file come con MP3Wrap e quindi è importante conoscere le lunghezze delle varie tracce per poterle suddividere.
Altra opzione presente è quella di impostare lunghezze prestabilite per ogni traccia.

Link: Mp3splt Project Homepage

Songbird: l’alternativa a Winamp

Pubblicato da

Winamp fa parte della storia degli mp3. Ricordo che fu veramente da subito il player più scaricato, più personalizzato e amato tra chi ascoltava musica dal computer.

Ci sono state delle scelte discutibili da parte degli sviluppatori che hanno fatto di questo agile software un elefante che può gestire tutto, dalle canzoni, alle radio, ai video. In più può masterizzare, rippare ecc.
Insomma è diventato un discreto mangiamemoria di dimensioni non trascurabili e che non funzionava neanche tanto bene.

Dopo molte lamentele del popolo del web si è ritornati alla possibilità di scaricare una versione più scarna e funzionale. Non priva di bug di sicurezza che a mano a mano vengono tappati con i frequenti aggiornamenti.

I competitor nel campo della musica su pc sono tanti. Uno di questi merita particolare attenzione: Songbird

Just like Firefox, Songbird is community powered, open source, cross platform, and built on the Mozilla stack.

Sono già disponibili parecchi add-on sviluppati dalla community che permettono una buona personalizzazione del player. C’è da credere che potrebbe crearsi in poco tempo lo stesso circolo virtuoso che ha portato al successo di Firefox.

Sto utilizzando la versione beta 0.7 che è molto stabile, veloce e gradevole nell’uso.