Category Archives: Yahoo!

Le API di Yahoo! per servizi geolocalizzati

Pubblicato da

Non di solo Google si vive. In questo caso anche Yahoo! ha sviluppato un web service molto efficiente che permette di convertire indirizzi in coordinate geografiche e viceversa.
Le API (le interfacce di programmazione per usufruire di questo servizio) sono disponibili dopo aver registrato la propria applicazione.
La chiamata al web service è estremamente semplice. Ad esempio:
ricerca coordinate geografiche partendo dal nome di una strada

http://where.yahooapis.com/geocode?q=1600+Pennsylvania+Avenue,+Washington,+DC&appid=[yourappidhere]

oppure, dato un punto, ricerca del nome della più vicina strada

http://where.yahooapis.com/geocode?q=38.898717,+-77.035974&gflags=R&appid=[yourappidhere]

E’ possibile anche effettuare ricerche per punti di interesse (POI) o  WOEID (Where On Earth ID), un sistema che identifica con un ID, univocamente, qualsiasi locazione sulla Terra.
Insomma una buona base di partenza per un servizio basato sulla geolocalizzazione che sta andando tanto di moda in questo periodo (vedi Foursquare giusto per citare l’esempio più famoso)

Link: Yahoo! PlaceFinder

Ottimizzare le immagini da pubblicare sul web

Pubblicato da

Anche pubblicare delle immagini su un blog non è un’azione semplice come può apparire.
Non si può nè eccedere in qualità e pesantezza dell’immagine nè presentarla con gli artefatti di un’eccessiva compressione.
I tool come Photoshop e Gimp ci aiutano alla ricerca del miglior compromesso ma è un’operazione abbastanza lenta. L’avvio di un software di fotoritocco impiega sempre un po’ di tempo a causa del caricamento di font, filtri, estensioni ecc.

Se si ha fretta, una costante per chi lavora in informatica, possiamo utilizzare Smush.it™.
Questo è un tool online che permette l’ottimizzazione dei formati grafici JPG, GIF, e PNG.
Il GIF viene sempre convertito in PNG a causa della minor peso di quest’ultimo a parità di qualità grafica.
Le GIF animate sono compresse tramite gifsicle ma, ovviamente, mantengono la loro estensione.
Gli altri algoritmi utilizzati sono ImageMagick, pngcrush e jpegtran.

Il risparmio medio di peso che ho potuto riscontrare è dell’ordine del 30% su un’immagine che già si riteneva ottimizzata.
Smush.it™ fa parte dell’estensione YSlow per Firefox ma può anche essere usato come tool online a sé stante.

Link: Smush.it™

Velocità caricamento pagina: un altro strumento per l’analisi

Pubblicato da

Tempo fa ho scritto un post sull’importanza della velocità di caricamento di una pagina web.
Un altro strumento, maneggevole e utile, che ci permette l’analisi delle pecche se il nostro sito fatica a caricarsi è YSlow.

Anche questo è un add-on di Firefox e anche’esso ha bisogno di Firebug per funzionare ma l’ho trovato più immediato rispetto a Page Speed di Google

Ovviamente niente vieta di farli lavorare parallelamente.

Link: YSlow

Statistiche per il proprio sito gratuite e accurate con Yahoo! Web Analytics

Pubblicato da

Yahoo! ha presentato questa settimana la versione beta del suo servizio di Statistiche Web chiamata, ovviamente, Yahoo! Web Analytics. Forte dell’acquisizione in aprile della company specializzata IndexTools, l’intento è chiaro: contrastare Google Analytics.
Le caratteristiche dovrebbero essere molto simili al concorrente di Mountain View con dei plus, ancora non disponibili, che potrebbero ingolosire sviluppatori e utenti.
Il primo è per chi ha negozi ecommerce ospitati sui server Yahoo!: la ricezione in tempo reale dei dati di navigazione.
Il secondo è un aiuto da parte di Yahoo! nel costruire micrositi personalizzati per monitorare e analizzare il comportamento dei navigatori.
Il terzo è il rilascio di API pubbliche per permettere agli sviluppatori di accedere ai dati anche da applicazioni indipendenti.

LInk: Yahoo! Web Analytics

Yahoo! e Google: dico la mia

Pubblicato da

Leggevo il buon articolo di Zambardino su Repubblica.it e vorrei dire la mia sul possibile accordo tra Yahoo! e Google.

Il mercato è libero, ma libero di camminare per strade che vengono imposte da regole che a noi possono sembrare poco chiare ma che non sono dettate da mire puramente espansionistiche.
C’è stato sicuramente un motivo per cui Yahoo! non si è accordata con Microsoft, un motivo di valutazione economico-finanziaria ma anche di opportunità.

Ora non capisco le persone che gridano al monopolio di internet quando, da almeno 5 anni a questa parte, c’è un attore (Google) che cresce a ritmi vertiginosi.
Se possedessi una software house e stessi sul mercato con un buon prodotto ovviamente accetterei un’offerta di Microsoft.
Se invece avessi inventato un servizio per il web 2.0 e ricevessi un’offerta da Google, la accetterei.

Il mercato è fatto dall’opportunità e dall’ingegno. Yahoo! ha un audience consolidata e qualche buona idea (il progetto delle API di Yahoo! è eccezionale), perchè spegnersi lentamente quando gli si presenta l’opportunità per tornare a produrre utili?

SEO: un tool per monitorare i link in entrata dei concorrenti

Pubblicato da

SEO

Tra i compiti di chi si occupa di SEO (Search Engine Optimization) c’è anche l’analisi della concorrenza. Lo studio dei link in ingresso di un sito di riferimento è spesso illuminante sulla direzione che deve prendere un lavoro di ottimizzazione fatto bene.
Ci sono alcuni tool che permettono questa azione ma il più pratico, che ho scoperto da poco, sembra essere questo

Basato sulle API di Yahoo!, il principio è quello di far analizzare la sitemap del sito concorrente al motore, di Yahoo! appunto, per estrarne i link in ingresso più popolari.
Ci sono alcuni limiti di query giornaliere, quindi forse converrebbe crearsi uno script e un account Yahoo! solo per i propri usi.
Se riesco a trovare un attimo da dedicare alla sperimentazione non è detto che lo faccia, pubblicando il codice.

CSS: CSS Grid Builder da Yahoo!

Pubblicato da

Il ruolo dei CSS (Cascading Style Sheets) sta sempre diventando più importante nella costruzione di interfacce web. Anche quelle strutture che prima venivano progettate e realizzate a furia di tabelle, righe e colonne adesso possono essere definite tramite un unico, leggero e facilmente modificabile, foglio di stile.
Non tutti però hanno dimestichezza con i CSS quindi ecco che diviene importante uno strumento come il CSS Grid Builder di Yahoo!.
Tramite la nota libreria YUI (Yahoo! User Interface) è possibile creare al volo tabelle basate su CSS, sicuri che la compatibilità con tutti i browser sia totale.
Un ottimo strumento didattico e di lavoro.

Link: CSS Grid Builder

Il gioco dei giganti: Microsoft, Yahoo! e Google

Pubblicato da

yahoo_microsoft_logo_103×131.gif

Dopo l’acquisizione di Doubleclick da parte di Google, Microsoft tenta una risposta che ha del clamoroso: comprare Yahoo!.
Il boccone, però, è grande anche per Bill Gates. Yahoo! capitalizza qualcosa come 40 miliardi dollari e quindi Microsoft dovrebbe sborsarne almeno il 10% in più per concludere l’acquisizione.
A noi comuni mortali che cosa ne viene? Forse niente o forse internet, in un futuro abbastanza prossimo, sarà una torta spartita in due da cui la vecchia Europa sarà non solo completamente esclusa ma anche con nessuna possibilità di entrarvi.
Mi piacerebbe sentire qualche opinione da parte dei lettori del blog (So che ci siete! Almeno un migliaio al giorno…).

Yahoo! vuole essere Google

Pubblicato da

alpha_yahoo_bordato.jpg

La grande intuizione dei creatori di Google è stata quella di offrire un motore potentissimo e veloce ma anche quella di renderlo estremamente semplice: una riga per immettere i termini di ricerca, un tasto per inviare e poco più.
Sembra che anche Yahoo! cerchi di andare in questa direzione. Ne è una prova la nuova interfaccia (in versione beta) che quelli di ars technica hanno scovato.
L’interfaccia può essere ampiamente personalizzata e fa abbondante uso di AJAX.