Category Archives: SEO

Sincronizzare i file in locale con Google Docs

Pubblicato da

Il principio è  quello di imitare la semplicità di Dropbox unendola alle grandi possibilità della nuvola di Google Docs.
La possibilità di modificare documenti “tipo Office”  online rende infatti Google Docs un’applicazione online molto utilizzata.
Tramite Syncdocs è possibile ottenere questo risultato.
Una volta installata l’applicazione è possibile sincronizzare una cartella del proprio pc (ad esempio “Documenti”) con una nell’account Google Docs.
E’ vero che ci può fare questo anche con il solo Dropbox ma il vantaggio, non indifferente, è che con Google Docs possiamo anche editare tutti i documenti di tipo Office.

Link: Syncdocs

Valutazione di un sito internet

Pubblicato da

The Website Grade for www.sergiogandrus.it!
Il sito di un consulente informatico, specialmente quello di uno orientato a internet, è un po’ come il biglietto da visita.
E’ per questo che periodicamente cerco di migliorarne, dove posso, la fruizione, la navigabilità e la leggibilità.
Assieme a questo lavoro cerco anche di seguire i dettami che rendono un blog visibile su internet attraverso i motori di ricerca: il famoso SEO.
Un giudizio esterno su questo lavoro può essere dato dagli innumerevoli tool che è possibile trovare online.
Questi tool (da non prendere come oracoli ma come preziosi consigli) tengono in considerazione numerosi fattori: alcuni ranking tipo Alexa, backlinks da altri siti, pagine indicizzate su Google, tweet e re-tweet ecc.
Website Grader opera questo tipo di analisi, stilando anche un report delle possibili debolezze.
Nel momento in cui si richiede il report è anche possibile inserire siti “concorrenti” cui l’algoritmo si può confrontare.

Link: Website Grader

Crea il video delle tue ricerche su Google

Pubblicato da

Vi sarà capitato di vedere quel video in cui venivano pubblicizzati tutti i servizi di ricerca di Google.
Pur essendo un video molto semplice, ha avuto un tale successo che Google ha deciso di mettere a disposizione di tutti un tool per la creazione di video delle proprie ricerche.
Utilità zero ma è molto simpatico e divertente da utilizzare.
La produzione del video finale impiega qualche minuto. Armatevi di pazienza.

Toh! Nel video per le parole chiavi “consulente informatico” esco bene anche su Google.com 🙂

Link: Google Search Stories

Misurare la velocità di caricamento di una pagina web

Pubblicato da

Sappiamo quanto sia diventato importante che un sito si carichi velocemente in un browser.
Sia perchè Google ha deciso di premiare i siti “leggeri” nei risultati delle ricerche sia perchè ancora ci sono molte zone del mondo non raggiunte dalla banda larga.
Un navigatore che aspetta il caricamento di una pagina è un navigatore perso.
Un tool molto utile per misurare in maniera obiettiva la velocità di caricamento di una pagina web è WebPagetest.
E’ un tool molto interessante perchè permette di effettuare il test da diverse località nel mondo anche se il browser utilizzato è solo Internet Explorer (nelle versioni dalla 6 alla 9).
Il risultato è una completa analisi delle richieste HTTP, del livello di ottimizzazione dei contenuti (dalle immagini ai CSS, dai javascript al testo) e della erogazione degli stessi.

Il test viene automaticamente effettuato due volte per permettere una comparazione ed eventualmente attivare funzioni di cache.
Ad esempio, nei risultati di caricamento di questa pagina, il secondo test è risultato di ben 5 secondi più veloce del primo.
E’ curioso che le immagini rappresentino sempre il valore maggiore in quanto a peso totale della pagina, ma sono i javascript che possono costituire il vero collo di bottiglia. Un po’ a causa della la loro elaborazione ed un po’ perchè spesso si tratta di codici richiamati da remoto (vedi annunci pubblicitari o script di statistiche).

Link: WebPagetest

Google Analytics: leggere il referral completo

Pubblicato da

In Google Analytics è possibile analizzare in maniera molto dettagliata il traffico di un sito.
Una parte molto importante di questa analisi è quella che riguarda la provenienza di un visitatore.
Oltre Google (inteso come motore di ricerca) è interessante capire quali altri sorgenti di traffico premiano i contenuti del sito.
Di base, nella sezione Sorgenti Traffico->Siti Referenti, è possibile vedere i link alle varie sorgenti di traffico. Ordinati per visite.
I link mostrati sono parziali perchè comprendono solo il dominio principale (ad es. forum.swzone.it), senza indicare l’importante restante parte.

Per scoprire il link completo (full referral) bisogna impostare un filtro nel proprio account Analytics. Ecco come fare:

  1. Accedere al proprio account Analytics
  2. Clic su Gestione Filtri
  3. Clic su Aggiungi Filtro (si trova nella testata nera della tabella)
  4. Scrivi un Nome filtro ->  Full Referral
  5. Tipo Filtro ->  Filtro Personalizzato ->  Avanzato
  6. Campo A -> Estrai A -> URI della richiesta -> (.*)
  7. Campo B -> Lascia vuoto
  8. Output to-> Constructor -> Definitio dall’utente -> $A1
  9. Campo A Obbligatorio -> Sì
  10. Campo B Obbligatorio -> No
  11. Sostituisci Campo di Output -> Sì
  12. Maiuscole/minuscole -> No

Poi si scelgono i siti cui si vuole applicare il filtro e si clicca su Aggiungi

[via Technically Personal]

Sincronizzare i contatti di Outlook con quelli di Gmail (e viceversa)

Pubblicato da

E’ possibile mantenere sincronizzata la rubrica di contatti di Gmail con quella di Microsoft Outlook grazie ad un piccolo freeware chiamato Contacts Sync.
La sincronizzazione può avvenire nei due versi quindi è possibile anche copiare i contatti di Outlook nella rubrica di Gmail.
L’opzione interessante è quella che permette di copiare da Gmail anche quegli indirizzi che si trovano sotto la label “Other contacts”. Ossia tutti quegli indirizzi che sono stati usati anche una sola volta per la posta in invio e che se sono stati memorizzati in Gmail.

Link: Contacts Sync

Ricerche su Google. Zeitgeist 2010 per l’Italia

Pubblicato da

Come ogni anno lo Zeitgeist di Google è la summa di tutte le ricerche effettuate sul più grande ed utilizzato motore di ricerca del mondoc’è un legame stretto .
La sottosezione dedicata alle ricerche effettuate in Italia evidenzia questo:

  • la crisi economica è entrata di prepotenza anche nelle ricerche su Google
  • la ricerca di informazioni sull’attualità è diventata predominante
  • Facebook suscita curiosità sia in coloro che sono nel social network che in quelli che ancora ne sono fuori
  • c’è un legame stretto tra media televisivi e media informatici
  • il motore di ricerca è diventato un interlocutore quotidiano

Link: Google Zeitgeist Italia

Problemi di spazio in Gmail

Pubblicato da

Gmail è l’ottimo servizio gratuito di posta elettronica fornito da Google.
Nonostante i suoi 7GB di spazio messi a disposizione, può capitare di saturare questa capacità perchè magari si è spedito o si è ricevuto qualche email con allegati pesanti.
Per trovare quali sono le email incriminate o ci si arma di santa pazienza e si scorre l’elenco delle email con allegato oppure si utilizza il servizio di Find Big Mail.

Il servizio funziona in maniera molto semplice. Una volta consentito l’accesso al proprio account Google (è garantita la privacy e si può sempre levare questo accesso), Find Big Mail cerca all’interno della posta le email più pesanti.
Al termine del processo viene inviata un’email con un report dettagliato sui messaggi che causano lo sforamento del limite massimo.
Inoltre all’interno del proprio accoun Gmail compariranno delle nuove label che segnalano precisamento quali sono le email con allegati di peso superiore ai 2MB, ai 500KB o ai 100KB.
Quindi, poi, sarà a noi decidere cosa cancellare per fare spazio.

Link: Find Big Mail

Connettere computer remoti con semplicità

Pubblicato da

Gbridge è un’applicazione (NON sviluppata da Google) che sfrutta la rete ed il sistema di autenticazione di GTalk per connettere computer remoti.
Una volta scaricato il piccolo client (3MB) possiamo accedere al servizio effettuando il login con le credenziali Google.

Da una semplice interfaccia è poi possibile vedere le condivisioni create con gli utenti (altri nostri pc o altri amici) che hanno accesso alle risorse condivise.
Come in una vera e propria VPN (Rete Virtuale Privata).

Per chi non ha il client basta un browser per poter navigare verso la rete.
L’URL avrà questa composizione

http://nomecomputer.nomutente.gbridge.net

Per invitare gli amici a visionare il network basta compilare un semplice form

Esiste anche una funzionalità di condivisione del desktop chiamata Gbridge DesktopShare che funziona solo con Microsoft Remote Desktop (RDP) disponibile.
Ossia con i sistemi operativi: XP Pro, Vista business/ultimate, 7 business/ultimate.

Link: Gbridge

bMap, un plugin jQuery per un uso semplificato ed esteso delle mappe di Google

Pubblicato da

Se utilizzate la libreria jQuery e volete inserire le mappe di Google nel vostro sito web, il plugin bMap è quello che fa per voi.
Aggiungendo questo plugin sarà possibile:

  • inserire mappe semplici
  • aggiungere al volo marcatori
  • aggiungere marcatori, polilinee, poligoni
  • aggiungere una sidebar che illustri ed elenchi i marcatori
  • aggiungere markers da un’altra pagina con AJAX
  • utilizzare funzionalità avanzate AJAX per agire su markers e layer della mappa
  • aggiungere set di icone personalizzate (anche al volo)
  • cambiare la gif per il loading
  • cambiare la finestrella informativa di un marcatore con qualsiasi altra window
  • sovrapporre immagini

Link: bMap