Category Archives: Online service

Ricerca sulle immagini: due tool sul web

Pubblicato da

TinEye

Tra le enormi ricchezze del web moderno c’è la massa gigantesca di immagini che circola, un pulviscolo caotico di informazioni grafiche senza padrone.
Spesso, ci sono foto che vengono postate in articoli, riprese da blog e poi ripubblicate sui social network. Decontestualizzandosi e usate per altri scopi.
E’ capitato recentemente che foto drammatiche di bambini uccisi in Palestina venissero usate per la propaganda contro l’intervento militare in Afghanistan.
Non è mio intento sindacare sulle questioni ma si trattava di due storie completamente diverse.

Come possiamo ottenere maggiori informazioni dalle immagini?
Propongo due strumenti online.
Ogni foto scattata porta con sé molte informazioni chiamate Exif data . Sono etichette “attaccate” ad ogni foto scattata che indicano ad esempio la data di acquisizione, il dispositivo utilizzato, talvolta la posizione (se il dispositivo supporta la geolocalizzazione), la data di modifica, l’utilizzo o meno del flash e molto altro.
Per poter dare un’occhiata a queste informazioni possiamo usare EXIF Data Viewer .
L’utilizzo è semplicissimo. Basta o uploadare l’immagine o fornirne l’URL se l’immagine si trova in rete.
E’ un tool poco utile per quelle immagini, come ad esempio quelle postate in Facebook, dove gli algoritmi di acquisizione tagliano le informazioni accessorie (anche se probabilmente le conservano da qualche parte assieme all’immagine originale).

Il secondo strumento si può considerare l’opposto di Google Immagini .
TinEye Reverse Image Search permette, fornita un’immagine, di vedere dove questa è comparsa nel web. Spesso si riesce a risalire alla sua pubblicazione originaria.
E’ un tool che non ha la ricchezza di un Google Immagini, quindi le ricerche possono non andare a buon fine, ma spesso è un ottimo punto di partenza per investigazioni online.
Utilizzi classici sono i controlli su immagini coperte da copyright e ricerche sull’origine di una foto.
Ne esite anche una versione plugin per tutti i browser più diffusi.

Link: EXIF Data ViewerTinEye Reverse Image Search

Tenere traccia di chi smette di seguirti su Twitter

Pubblicato da

unfollowersme

Generalmente su Twitter si segue chi ci interessa seguire perchè twitta cose interessanti ma anche chi, pur non conoscendolo, inizia a seguirci.
Succede così: ci arriva in email la notizia che @tizio ha iniziato a seguirci e noi compiamo un’azione che si chiama in gergo “follow back”.
Molti di questi sconosciuti però iniziano a seguirci solo per indurci a entrare tra i loro follower. Appena carpiscono la nostra fiducia, smettono di essere tra i nostri follower.
Il perchè è tanto semplice quanto stupido. Una persona che ha molti follower ma segue pochi account “sembra” più importante di chi ne segue molti.
Dopo i recenti scandaletti di follower acquistati come polli alla fiera di campagna, questo è un altro metodo per assumere un’importanza posticcia.
Spesso poi, a compiere queste operazioni sono veri e propri robot che navigano tra gli account, seguendoli e, dopo aver ottenuto il “follow back”, smettono di seguirli.

Un po’ mi dava fastidio questo modo di fare ma non avevo tempo per capire chi lo attuasse.
Così mi sono iscritto a Unfollowers.me che ogni giorno mi manda in email quelli che hanno smesso di seguirmi ed io a loro volta li cancello.
E’ già capitato che lo stesso utente iniziasse a seguirmi più di una volta nella speranza di un “follow back”. Che tristezza.
Twitter è uno strumento innovativo e agile di informazione e scambio di contenuti. Come ogni bella invenzione, se ne può fare un uso distorto.

Link: Unfollowers.me

Effetti Pop Art sulle foto

Pubblicato da

188135235219_ee6058c6_s

 

La Pop Art è stato un ciclone che ha ribaltato alcuni canoni estetici ma, soprattutto, ha esteso il concetto di arte anche lì dove non si pensava potesse arrivare.
La sostanza era che ognuno di noi può creare qualcosa di artistico e ogni cosa può essere arte.
Andy Warhol è stato uno dei massimi esponenti della Pop Art e ci ha lasciato molti esempi di questo concetto.
Oggi con internet, un computer e le immagini digitali è possibile ricreare le suggestioni di Warhol.
Basta collegarsi a Pop Art Studio (online) inviare le nostre immagini/foto e applicare uno dei filtri preimpostati.
In pochi secondi avremo la nostra immagine convertita in perfetto stile Pop Art. Si può agire su molte impostazioni come i colori utilizzati, larghezza, altezza, trasparenza, saturazione ecc.
Sono supportate immagine BMP, JPG, GIF, PNG, TIFF e PSD (Photoshop)
La versione gratuita aggiunge un watermark alla base dell’immagine.
Per rimuoverlo basta acquistare un codice (0,99 euro per un codice, 1,99 euro per tre, 2,49 euro per cinque).
E’ un’opzione da prendere in considerazione per risultati particolarmente riusciti.

Esiste anche una versione software installabile (ma a pagamento) chiamata Pop Art Studio che offre più opzioni e una maggiore velocità di elaborazione.

Link:  Pop Art Studio (online)

Skype: chiamate gratuite verso linee terrestri e cellulari

Pubblicato da

skype_offer

Un mese di telefonate gratuite tramite Skype Premium con l’offerta natalizia.
Grazie a questa offerta, limitata nel tempo, si possono chiamare linee terrestri e cellulari in molte parti del mondo.
Più precisamente.

Si possono chiamare linee terrestri in:

Argentina, Australia, Austria, Belgium, Chile, Croatia, Czech Republic, Denmark, Estonia, Finland, France, Germany, Greece, Hungary, Ireland, Israel, Italy, Japan, South Korea, Luxembourg, Malaysia, Netherlands, New Zealand, Norway, Poland, Portugal, Russia (Moscow e St. Petersburg soltanto), Slovakia, Spain, Sweden, Switzerland, Taiwan, United Kingdom e Venezuela.

E linee terrestri e mobili in:

Canada, Guam, Hong Kong S.A.R., Puerto Rico, Singapore, Thailand e United State

Sono escluse Cina, Taiwan e Corea del Sud.
Per accedere all’offerta Premium di Skype basta avere o creare un account e fornire il numero di carta di credito cui sarà addebitato un costo simbolico di 1€ (per verifica).

Attenzione: scaduto il periodo di offerta/prova la carta di credito sarà addebitata di 7,99 € ogni mese. Si può recedere entro il 27° giorno dalla sottoscrizione della prova

In ogni caso mi sembra un’ottima offerta per chiamare chi non ha Skype e vive lontano (e non si vogliono pagare gli enormi costi della telefonia tradizionale) .
Curiosamente nella pagina italiana di Skype non ho trovato l’offerta che invece è descritta nella pagina in inglese.

Link: from Skype with love

Scoprire tutti i siti registrati e utilizzati da un utente

Pubblicato da

spyonweb

Può essere utile in certe occasioni conoscere quanti e quali siti ha registrati e attivi un concorrente sul web.
Ma come si può fare a trovarli se questi non sono indicati in un elenco pubblico?
Ci sono alcuni dati che possono identificare univocamente lo stesso proprietario o, quantomeno, lo stesso gestore.
Ad esempio, si ha tutto l’interesse a mantenere lo stesso id un account publisher di AdSense o,ancora di più, l’account Analytics  per ogni sito che si gestisce.
SpyOnWeb è un’applicazione web che raccoglie queste informazioni.
Si può quindi interrogare il database partendo da un indirizzo web, o da un id AdSense o Analytics o da un IP.
E’ chiaro che le informazioni ricavate possono non essere accurate e precise in assoluto in quanto

  • SpyOnWeb non ha scansionato l’intero web
  • I dati mostrati possono non essere aggiornati
  • I dati del whois possono essere protetti da privacy
  • I dati relativi agli IP possono riguardare il CDN cui un sito si appoggia

Tuttavia SpyOnWeb è un sito che può fornire qualche info sorprendente e utile.

Link: SpyOnWeb

Pulsanti in CSS3: il modo semplice di realizzarli

Pubblicato da

Le enormi potenzialità di CSS3 sono un po’ mortificate dalla ancora relativa diffusione di vecchie versioni di browser che non li supportano. E’ indubbio anche che non tutte le nuove istruzioni siano conosciute come le erano con i vecchi CSS.
Costruire dei pulsanti graficamente gradevoli e con effetti di transizione “avanzati” può diventare un gioco da ragazzi con un tool come CSS3 Button Generator di CSS Drive .

Basta selezionare colore di sfondo con il tipo di diffusione (piatta o gradiente), il grado di arrotondamento degli angoli, l’effetto di transizione, effetto hover, padding e tanto altro. Nella porzione di schermo in basso a sinistra viene immediatamente visualizzato il codice da inserire per ottenere questa classe.
E’ anche un’ottima metodologia didattica per imparare i nuovi CSS3.
Il mio consiglio è quello di testare in ogni caso il codice con le versioni più anziane dei browser per non pregiudicare l’usabilità della pagina web.

Link: CSS3 Button Generator di CSS Drive

Facebook: il report del tuo profilo con Wolfram Alpha

Pubblicato da

Il sofisticato e sorprendente motore computazionale Wolfram Alpha permette di analizzare in profondità la propria attività social su Facebook.
Usarlo è molto semplice. Basta andare sulla home page del motore e inserire la chiave di ricerca “my facebook” (o dire in inglese di analizzare il profilo). Si viene rimandati sul social network dove l’applicazione di Wolfram Alpha chiede le autorizzazioni ad accedere al profilo, ai post, alle foto e alla lista di amici. Ovviamente bisogna concedere le autorizzazioni altrimenti l’analisi non è possibile.
Dopo essere  stati redirezionati sul motore, si crea un account su WA per usufruire in futuro di funzionalità riservate ai registrati.
Aspettando qualche minuto (dipende anche dal livello delle attività social..) si ottiene un report completo che ci permette di capire chi è la persona che commenta di più i nostri post, qual è quella con cui abbiamo più amici in comune, una suddivisione demografica dei nostri amici e tantissime altre info e diagrammi (l’immagine di apertura è una rappresentazione grafica del mio universo relazionale su FB) che ci daranno un quadro chiaro di tutto quello che abbiamo fatto e condiviso su Facebook.
Al momento non è possibile esportare il report.

Link: Wolfram Alpha

Contatti in Gmail sempre aggiornati con WriteThat.name

Pubblicato da

WriteThat.name è un’applicazione per Gmail che, analizzando le firme delle email ricevute, aggiorna i contatti nella rubrica del servizio di posta di Google (e quindi di tutto l’ecosistema del proprio account Google).
L’utilità è enorme e permette di risparmiare tantissimo tempo nel tenere sempre aggiornati e completi i dati salvati nella nostra rubrica.
L’applicazione ha una versione gratuita che analizza le email ricevute giornalmente alla ricerca dei contatti per aggiungerle in rubrica. L’aggiunta può essere automatica o si può decidere di approvare l’inserimento.
Oltre al normale nome-cognome-email, vengono scansiti e aggiornati dati come indirizzi fisici, nome della società di appartenenza, posizione lavorativa, ID Skype e Twitter, URL dei profili social come Facebook, LinkedIn, Viadeo e altri.
Nella versione a pagamento di WriteThat.name c’è la possibilità di aggiungere altri account email, di poter aggiornare oltre i 20 contatti mensili e di variare la frequenza di scansione.
A pagamento c’è anche un servizio suppletivo, chiamato Flashback, che analizza le email passate (fino ad un anno prima) permettendo così di non perdere contatti nascosti in email già presenti nella nostra casella di posta.

Link: WriteThat.name

Programmare un appuntamento con semplicità

Pubblicato da

Doodle è un’applicazione web che permette con estrema semplicità di programmare riunioni o appuntamenti.
Non c’è bisogno di registrazione ed è un servizio completamente gratuito.

Il funzionamento è semplicissimo.
Il creatore dell’evento (il primo della lusta) stabilisce l’arco temporale per il possibile appuntamento, definendo anche le alternative come orari, poi invia gli inviti per visionare le varie opzioni e indicare le disponibilità.
Una volta che tutti gli invitati hanno risposto è semplice capire qual è il giorno e l’orario migliore.
Uno strumento come questo permette di risparmiare un sacco di tempo in telefonate o email per concordare appuntamenti che vanno bene per tutti.
Ne esiste anche la versione a pagamento che consente di inserire ulteriori informazioni personali come email o numeri di telefono, invia reminder e traccia chi non ha risposto all’invito.

Link: Doodle

Creare mockup online con un’applicazione completamente in HTML5

Pubblicato da

Moqups è un’applicazione scritta in HTML5 che serve per creare semplicemente mockup, wireframe e User Interface.
I progetti possono essere salvati ed esportati in PDF o PNG se si crea un account preso Moqups.
E’ uno strumento molto semplice ma utile allo stesso tempo per creare interfacce da far vedere ad un cliente prima di iniziare a scrivere codice.
Lo stesso risultato lo si può avere anche sapendo usare con accortezza Photoshop ma questa modalità è enormemente più semplice e inoltre sono già disponibili tutti gli strumenti utili per creare una moderna interfaccia web.

Tra le caratteristiche presenti

  • Auto-salvataggio
  • Guide magnetiche
  • Griglia personalizzabile
  • Snap a oggetti e griglia quando si manipola un oggetto
  • Funzionalità gruppo e blocca per gli oggetti
  • Undo/Redo/Taglia/Copia/Incolla
  • Scorciatoie da tastiera
  • Libreria icone molto ricca

Link: Moqups