Category Archives: Hack

Velocizzare l’avvio di Windows 7

Pubblicato da

UPDATE: questo tutorial NON serve per velocizzare l’avvio in Windows 7 ma può essere utilizzato nei sistemi multi-core a scopo diagnostico

E’ possibile velocizzare l’avvio di Windows 7 se si dispone di un processore multi-core (la quasi totalità dei desktop moderni è così).
All’avvio, infatti, normalmente viene utilizzato un solo core per caricare il sistema operativo e i programmi in esecuzione automatica ma utilizzandoli tutti (2 o 4 o 8, fisici e logici, a seconda dell’architettura) la velocità di caricamento del sistema aumenta sensibilmente.

Per fare ciò si deve fare come segue.

  • Da Start digitiamo msconfig
  • Nella scheda Opzioni di avvio clicchiamo su Opzioni avanzate
  • Mettiamo la spunta su Numero di processori
  • Dal menù sottostante selezioniamo quanti processori coinvolgere all’avvio (mettiamoli tutti)

I miglioramenti si possono misurare anche nell’ordine di una diminuzione del 50% nel tempo di avvio.
Per misurare le velocità di avvio di Windows 7 possiamo fare riferimento ai programmi citati in quest’altro post.

Odi le vuvuzela? Ecco il Devuvuzelatore

Pubblicato da

La maggior parte di noi in questi giorni sta guardando in tv i Campionati del Mondo di Calcio che quest’anno si svolgono in Sudafrica.
Non sarà sfuggito a nessuno che ogni partita è accompagnata dal suono incessante prodotto dalle trombette chiamate vuvuzela.

Diciamo la verità: queste trombette rompono.. l’atmosfera che si crea guardando una partita.
Cosa c’è di più bello che sentire le urla di un pubblico emozionato per una bella azione di gioco?

Per chi guarda i Mondiali online, lo staff del Centre for Digital Music al Queen Mary, Università di Londra, ha sviluppato un plugin che permette di filtrare l’odioso rumore.
Il plugin è sia per Windows che per  OS/X.
Purtroppo per chi guarda le partite dalla televisione non resta che sperare che i broadcaster adottino il filtro al più presto!

Link: Devuvuzelator (c’è anche la relativa, immancabile, app per iPhone)

WinUtilities Pro: licenza gratuita

Pubblicato da

Come sempre, affrettatevi. Non so quanto tempo possa durare questa offerta.
WinUtilities Pro è un insieme di 20 tool che servono per migliorare le performance di un sistema Windows.
Quindi troviamo:

  • Deframmentatore
  • Pulitore di disco
  • Recupero file
  • Eliminatore definitivo di file
  • Ricerca file duplicati
  • Auto-chiusura del sistema operativo
  • … eccetera

per Windows 7/Vista/XP/2003 Server/2000/NT/98

Il prezzo di una licenza normalmente è di $49,99 ma con questa procedura la si può ottenere gratuitamente.
Step 1: Download
Download Now

Step 2: Registrazione su Softpedia

regname: Softpedia User
regcode: C1H0L9-20CC-321B-36F7-4117-W6Y1L3

[via YLSoftware]

regname: Softpedia User
regcode: C1H0L9-20CC-321B-36F7-4117-W6Y1L3

Windows Vista e Barra degli Strumenti di Windows Media Player

Pubblicato da

windows-vista-business

Da pochi giorni e per “curiosità” ho installato Windows Vista Business sul mio PC… Fra i vari problemucci che mi sono trovato a risolvere ce n’è anche uno un po’ “strano”:
attivando la Barra degli Strumenti di WMP in modo da avere i controlli a disposizione una volta ridotto ad icona… non succedeva assolutamente nulla!!! Ritornando sul menu di attivazione della barra non trovavo più il segno di spunta messo in precedenza.
Dopo un po’ di ricerche ho scoperto che il problema è dovuto ad una libreria (wmpband.dll). Per risolverlo basta de-registrarla e quindi registrarla nuovamente.
Per far ciò bisogna digitare e lanciare singolarmente, e nell’ordine riportato, le stringhe in basso all’interno del prompt dei comandi con diritti di amministratore:

regsvr32 /u “%Programfiles%\Windows Media Player\wmpband.dll”
regsvr32 “%Programfiles%\Windows Media Player\wmpband.dll”

[scritto da Giuseppe Mauro – Sistemista Unix/Microsoft]

Link: Windows Vista

Copiare i messaggi di errore

Pubblicato da

copy-error

Windows non è un sistema operativo perfetto. E su questo non ci piove.
I messaggi di errore che talvolta compaiono in finestre di tipo “dialog” ci servono per sapere che tipo di problema ha prodotto l’interruzione o il non avvio di un servizio o un programma.
Se vogliamo chiedere aiuto in un forum o sul blog di un (cof cof) consulente informatico è importante riportare l’esatto messaggio visualizzato.
Per riportarlo non tutti sanno che, al momento della visualizzazione del messaggio, possiamo copiarne il testo semplicemente con la combinazione CTRL+C e poi incollarlo in un documento di testo con CTRL+V.

Per vedere se funziona sulla tua versione di Windows basta che da “Esegui…” digiti un qualsiasi comando (il classico “pippo” ad esempio). Comparirà una finestrina di errore.
Prova a copiare e incollare.

[via un vecchissimo post]

Linux avviabile da USB

Pubblicato da

screenshot2

Una tip sintetica per creare distribuzioni Linux avviabili da periferiche USB (penne, hard disk ecc.).
Scaricare e installare UNetbootin (va bene sia per Windows che per Linux) e scaricare la versione iso (l’immagine cd) della propria distribuzione Linux preferita (nel link le distribuzioni supportate). Seguire le istruzioni come da figura.

Ovviamente bisogna settare il BIOS della macchina per eseguire il primo boot da USB (se possibile)

Link: UNetbootin

Scaricare ebook da Book Google Search

Pubblicato da

Questo è un post su richiesta. Infatti mi è stato posto il problema di poter scaricare un ebook da Book Google Search (o Google Ricerca Libri) .
Molti degli ebook presenti nel database  non sono scaricabili ma solo consultabili online.
Stavo desistendo fino a quando non ho trovato Google Boook Downloader.

Il suo funzionamento è molto semplice anche se richiede che sia installato il Framework .NET 3.5

  • Avviare l’applicazione.
  • Incollare il codice del libro che si vuole scaricare.
  • Premere il pulsante “Check”. Tutte le pagine disponibili sono recuperate.
  • Premere il pulsante “Download entire book”. Tutte le pagine vengono scaricate. Potrebbe volerci un po’.
  • Premere il pulsante “Save entire book as…”. Tutte le pagine scaricate vengono salvate. Anche qui un po’ di pazienza.

Link: Google Boook Downloader

Decrittare hash MD5

Pubblicato da

md5_logo_n1

Un modo molto diffuso di conservare le password in un database è quello di criptarle secondo l’algoritmo MD5 (Message-Digest algorithm 5).
Questo algoritmo permette di creare stringhe alfanumeriche di lunghezza fissa secondo il principio one-way, ossia non esiste un algoritmo inverso che possa far risalire dalla stringa all’originaria parola o frase o stringa.
Allora non è possibile scoprire cosa c’è dietro a un hash? Non sempre.
Online ci sono parecchi database che raccolgono hash con il loro significato originario.

Per curiosità sono andato su un sito dove c’è un generatore online di hash MD5 (http://md5-hash-online.waraxe.us/) ed ho inserito “ciaomamma” tutto attaccato.
Poi sono andato sul più grande database online di hash MD5 che è md5.rednoize.com (attualmente più di 53 milioni di hash) e la stringa è stata beccata all’istante.

Ho fatto un altro tentativo col mio cognome “gandrus” e non è andato a buon fine… e ci mancherebbe, nel mondo siamo una decina!
I cognomi “esposito” e “brambilla” hanno avuto più fortuna.
Insomma non è possibile decrittare una stringa MD5 ma un tentativo con questo database si può sempre fare.

Link: md5.rednoize.com

Link in menù pagine di WordPress

Pubblicato da

E’ più difficile da spiegare che da fare e vedere.
In WordPress spesso si utilizzano menù di pagine che contengono delle sottopagine (vedi figure sottostanti)

Menù chiuso

Menù aperto con sottopagine

Menù aperto con sottopagine

Le pagine “Qualità”, “Ambiente” ecc. sono figlie di “Servizi” che deve essere, per forza, un’altra pagina.
Invece io volevo che “Servizi” nel menù fosse solo un’area attiva per far comparire gli altri link, senza dover creare tutta una pagina col testo, le immagini ecc.
Ho risolto grazie ad un plugin che si chiama “Page Links To” la cui funzione originaria è quella di creare dei link, nel menù delle pagine, a risorse esterne.
In pratica, questo plugin crea un campo personalizzato nell’area Gestione Pagina in cui si può indicare l’URL cui si vuol far puntare il link. Qualunque esso sia, anche esterno.
Nel mio caso non volevo farlo puntare a niente, quindi nel campo ho inserito semplicemente

In questo modo il link, anche se cliccato, non ha altro effetto che aprire le sottopagine.

Link: Page Links To

Schermo blu: cosa fare quando Windows va in crash?

Pubblicato da

Qui su il temutissimo schermo blu della morte (BSoD) che ogni tanto compare quando in Windows c’è un errore che impedisce il regolare funzionamento del sistema operativo.
Le cause che portano all’errore possono essere tante e non è sempre semplice scovarle.
Una delle più frequenti è il malfunzionamento della RAM. Questa può essere difettosa anche da nuova oppure guastarsi nel tempo.
Come facciamo a testare la RAM?
Ci sono parecchi tool in giro ma uno dei più semplice da utilizzare è Windows Memory Diagnostic.
Per poterlo usare si deve avere a disposizione o un lettore floppy (sulle mie macchine lo faccio ancora installare) o un lettore cd.
Una volta scaricato, installato e avviato il programma questo ci permette di creare un floppy o un cd avviabile che effettua una diagnostica completa della RAM.
Ovviamente, dopo che è stato creato il floppy o il cd è importante settare da bios che il boot avvenga privilegiando uno di questi drive (se non sai come si fa clicca qui).

Link: Windows Memory Diagnostic