Vicenda SKY: l’agenzia di recupero crediti

Già in un altro post ho parlato di ciò che mi è accaduto dopo che ho deciso di disdire l’abbonamento con la pay-tv SKY.
La prosecuzione della storia è questa.
Prima della data indicata nell’ultima fattura/penale SKY (vedi immagine qui sotto)

sky

ho restituito il decoder come dimostra il documento che mi ha rilasciato il centro servizi dove mi sono rivolto .

consegna_apparati

Dopo qualche settimana entro nel mio account (ancora attivo) sul sito di SKY Italia e vedo che la posizione risulta pienamente regolarizzata e SKY non ha più niente da pretendere.

Successivamente mi arriva una lettera datata 11 luglio 2013 di tale FIRE spa (un’agenzia di recupero crediti) che, con tono via via più minaccioso, mi comunica di avere avuto mandato da SKY e mi intima di pagare “quanto dovuto”. C’è un’email e un numero di telefono cui rivolgersi per informazioni.

firespa_1

All’email di FIRE spa, tramite la mia casella di posta certificata, invio la copia del documento comprovante la riconsegna del decoder nei termini.
Poi provo a telefonare a quel numero. Mi risponde una signora dal forte accento straniero (albanese?) che ascolta quello che dico ma poi dice che “chi si occupa della mia pratica non c’è e che mi avrebbe fatto richiamare“.
Ovviamente non mi ha mai richiamato nessuno.
Chiamo l’assistenza clienti SKY dove un operatore molto gentile verifica in un attimo che ho regolarizzato la posizione e che, avendo quel documento, non devo temere niente dall’agenzia di recupero crediti.
Lo ringrazio ma faccio presente che non è corretto il comportamento di SKY che affida le pratiche di recupero crediti a queste agenzie ancora prima che sia realmente esigibile la penale.
L’operatore non sa cosa dirmi e parla di “politiche aziendali”.

A inizio ottobre arriva un’altra letterina di carta di FIRE spa, datata 20 settembre 2013, identica a quella di luglio.
In sostanza, per loro, non è cambiato nulla. Anche qui, come nella precedente, si parla di “recupero forzoso”, “sede giudiziaria” ecc. . Belle paroline buttate lì per mettere un po’ di ansia.
Allegati, ci sono i soliti bollettini postali.
Ritelefono al call center made in Albania ed è lo stesso copione.
Addirittura, quando finisco di parlare, sento distintamente la signorina prendere un foglio di carta e leggere che  “chi si occupa della mia pratica non c’è e che mi avrebbe fatto richiamare“.

Morale: non ho pagato, non pago e non pagherò questi tizi. Ci mancherebbe.
Ho letto in giro per il web anche che ci sono pessimi giudizi su questa FIRE spa (leggi anche di questa multa).
Adesso mi chiedo: ma SKY a chi si affida? Alla fine della vicenda, per me sono corresponsabili sia del telemarketing molesto sia delle seccature di questi fantomatici crediti da esigere.
E non ci fa una bella figura nessuno.

 

Sergio Gandrus

Da marzo 2018 lavoro come Technical Manager presso PayClick
Programmo in ambiente LAMP e Angular 6.
Realizzo app mobile con Ionic Framework.
Sono papà e marito. Nel (poco) tempo libero mi piace leggere, il buon vino e viaggiare.

Ah, questo blog ha cambiato uso