Htaccess: limitare l’azione di bot, spider ed exploit

5G-Blacklist

Uno dei modi più semplici per attaccare un sito realizzato con un linguaggio dinamico (ASP.NET, PHP, ecc.) è quello di scrivere URL malformati o di inoltrare molteplici richieste contemporanee.
Anche l’azione troppo “invadente” di certi spider automatici può causare problemi di accessibilità ad un sito.
I server come Apache hanno la possibilità di configurare l’accesso ad una directory tramite il file .htaccess .
Sfruttando questa caratteristica si possono impostare una serie di regole per filtrare gli accessi.

5G Blacklist è un progetto condiviso per la realizzazione di un .htaccess “definitivo” in cui siano contemplati tutti i casi per limitare l’azione di bot, spider automatici e hacker alle prime armi.
Il nome deriva dal fatto che è la quinta generazione di questo file che è un po’ come una blacklist di un firewall.
Non si tratta della soluzione contro tutti i mali ma permette di risparmiare molta banda e rintuzza gli attacchi più classici.
Il file è strutturato molto bene permettendo di personalizzare, ad esempio, l’elenco degli IP bloccati (o consentiti) oppure quello degli User-Agent (i software che manifestano la propria identità) non consentiti.
Bisogna  dire che entrambi i metodi sono soggetti a raggiro: uno spider può avere diversi IP e un User-Agent può essere simulato.

C’è poi tutta una sezione che “cura” le query string (quelle URL che al loro interno passano valori e parametri).
Il lungo lavoro della community è stato quello di filtrare le URL formate in maniera anomala facendo passare quelle corrette.
Nonostante qualche limite la validità di 5G Blacklist rimane. E’ un metodo semplice e alla portata di tutti per aumentare la sicurezza delle proprie applicazioni web.

Funziona perfettamente con WordPress.

Link: 5G Blacklist (qui la versione beta della 6G)

Sergio Gandrus

sono consulente informatico di Napoli.
Sono stato freelance dal 2005 al 2016.
Da marzo 2016 lavoro presso Pushapp come backend developer.
Programmo in ambiente LAMP e lavoro quotidianamente con WordPress, Joomla!, vBulletin e osCommerce.
Realizzo app mobile con PhoneGap/Cordova.
Sono papà e marito. Nel (poco) tempo libero mi piace leggere, il buon vino e viaggiare.

Latest posts by Sergio Gandrus (see all)